';

Olivante, la startup che porta l’olio d’oliva su piattaforma digitale

Permettere a tutti i ristoratori o gestori di attività con cucina di ordinare il miglior olio direttamente dai piccoli produttori e frantoi d’Italia. É l’obiettivo di Olivante.it, la prima piattaforma digitale specializzata nel mercato dell’olio extravergine d’oliva.

Vincitori del bando Pin pugliesi Innovativi

Olivante è stata fondata nel dicembre 2019 dai fratelli Marco e Mario Morrone, foggiani di 26 e 30 anni. La loro startup, vincitrice del bando Pin – Pugliesi Innovativi e di un finanziamento a fondo perduto della Regione Puglia di 30 mila euro, in sei mesi ha coinvolto oltre 15 produttori locali provenienti da quattro regioni diverse per un totale di 21 differenti cultivar, cioè varietà di olivi.

Guida agli abbinamenti

Andando sul sito dell’azienda, i ristoratori potranno scegliere l’olio da utilizzare nella propria cucina in base ai propri gusti. Con la Carta degli Oli e la Guida agli abbinamenti messa a disposizione per una scelta consapevole, c’è l’accurata descrizione di tutte le cultivar offerte da Olivante, cioè la varietà di olivi che è possibile scegliere attraverso un quiz.

Imprenditoria e qualità pugliese

Tutto è cominciato un anno fa, quando Mario, che lavorava nel settore del digital marketing, capì che il suo obiettivo era, come lui stesso ha raccontato, fare “l’imprenditore per costruire un progetto che potesse valorizzare la terra in cui sono nato. Così decisi di tornare a Foggia e di dar vita a Olivante, insieme a mio fratello Marco che aveva appena iniziato gli studi a Bergamo” e che proprio in Lombardia iniziò a bussare alle porte di diversi ristoranti per far provare l’olio pugliese. Così nacque il progetto della piattaforma web e poi la partecipazione al bando della Regione Puglia. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento