Dal palco dell’On stage a quello del web: il live sperimentale dei Secret Sight

Shares

Capita che la musica riesca a dimostrare lo spirito di adattamento e di quanto sia “fluida” nel farsi spazio anche se a fermarla c’è una pandemia.

Quello che è stato realizzato il 5 giugno sul palco dell’On stage di Castelfidardo,visti i tempi, è stato qualcosa di rivoluzionario: un intero concerto di presentazione di un album su un palco vero  e trasmesso sui social.

I protagonisti a calcare il palco del prestigioso live club in provincia di Ancona sono stati i Secret Sight, band composta da Lucio Cristino (Voce, Basso, Synth), Tommaso Pompili (Chitarra, Synth, Voce) ed Enrico Bartolini (Batteria, Pad).

La “diffusione” dell’evento di presentazione dell’album ha visto coinvolti anche molte realtà che hanno acceso da tempo un faro sulla realtà della musica italiana indipendente ed ha visto una diffusione capillare e di grandi dimensioni attraverso le pagine Facebook di On Stage, Seahorse Recordings, O’Live Produzioni, MArtePress, A Giant Leap, New wave essential, Più o meno pop, MIE Musica Italiana Emergente, Brainstorming Magazine, Indie Italiano, MArtemagazine.

Il concerto live dei Secret Sight

 

In un momento di crisi collettiva derivante dall’impossibilità di concerti con tanto di assembramento la band e tutti coloro che hanno costruito questo appuntamento di musica dal vivo, hanno avuto un gran coraggio visto che la band non aveva pubblico e non riusciva a percepire la gente che ha potuto assistere solamente dallo schermo di un pc o da uno smartphone.

I Secret sight nascono nel 2014 come evoluzione del progetto Coldwave. Iniziano il loro percorso realizzando in breve tempo l’album di debutto “Day.Night.Life” (Red Cat records), registrato presso lo Studio Waves, a Pesaro, sotto la guida di Paolo Rossi ed accolto positivamente dalla critica di settore (Mucchio Selvaggio, Rockit).

A seguito del tour promozionale dell’album (con oltre 30 date tra Italia, Austria e Svizzera), la band inizia a lavorare al secondo disco la cui produzione viene affidata alle mani esperte di Alessandro Ovi Sportelli (Prozac +, Baustelle, Diaframma, Zen Circus). “Shared Loneliness” esce a settembre 2017 per Unknown Pleasures Records (edizione CD) e Manic Depression Records (edizione Vinile).

Il tour di supporto ha visto la band impegnata in Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania, Austria, Repubblica Ceca. Nel 2019 un cambio di line up, con l’ingresso del polistrumentista Tommaso Pompili alle chitarre, voci e synth. Un nuovo innesto che ha portato al progetto la giusta verve creativa, finalizzata alla nascita del nuovo album.

Salvatore Imperio

Salvatore Imperio, nato a Foggia il 14 Luglio 1982, appassionato di musica, Digital Journalism e social media. Blogger, fonda il sito di informazione dedicato esclusivamente alla musica indipendente “MIE Musica Italiana Emergente” in cui, insieme ad altri appassionati e ricercatori di musica, si occupa di raccontare e informare del vero fermento che la musica italiana sta vivendo. “La musica mi ha già salvato più di una volta e io non posso che raccontarla alla gente” questa è la visione che Salvatore Imperio ha in mente perché “non si può vivere di tormentoni e canzoni che non dicono niente”. Diplomato in Informatica, è iscritto al corso “Culture digitali e della comunicazione” del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II di Napoli.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top