';

Vince la battaglia contro il Coronavirus a 99 anni: la storia a lieto fine di nonna Isabella

La signora Isabella, pugliese 99 anni, esce vittoriosa dall’ Ospedale Riuniti di Foggia dove è stata ricoverata in seguito a un contagio da Covid-19.

Messaggi di speranza in corsia d’ospedale

In questi mesi di pandemia si è parlato molto degli ospedali  di tutta Italia,  di quanto il personale sanitario abbia lavorato incessantemente per far fronte all’emergenza sanitaria nazionale. Le corsie sono state definite le nuove trincee di guerra. C’è stato però un ospedale in particolare, quello del Riuniti di Foggia, che nonostante la pandemia, è stato anche teatro di scene bellissime simbolo di amore, gioia e speranza.

Storie a lieto fine

Ricordiamo ad esempio la proposta di matrimonio ricevuta da Cristina, tramite videochiamata, mentre era in sala rianimazione intubata. La nascita dei tre gemellini i primi di aprile in piena pandemia. La canzone dedica scritta da un infermiere dedicata alla propria piccola di 4 mesi. A queste storie a lieto fine si aggiunge quella di Isabella, una donna di 99 anni che ha sconfitto il Covid-19.

Il Covid-19 può essere combattuto ad ogni età

Isabella è tornata al Don Uva di Bisceglie, l’ hospice dove era ricoverata prima del Coronavirus. Ha lasciato la sua stanza del reparto universitario di malattie dell’apparato respiratorio dell’ Ospedale D’Avanzo di Foggia. “La storia di questa donna quasi centenaria – sottolinea il Direttore Generale del Policlinico Riuniti di Foggia, Vitangelo Dattoli – è un messaggio di speranza per il futuro di tutti noi ed è la prova che il coronavirus può essere combattuto e sconfitto ad ogni età”. Isabella non è la sola paziente quasi centenaria a tornare a casa. In questi mesi, infatti, anche altri ultra novantenni sono stati dimessi dal Policlinico Riuniti di Foggia. “Isabella – riprende Dattoli – con grande caparbietà e dignità ha superato anche questa prova nella sua lunga vita, restituendoci la speranza che sembrava persa nei giorni più bui”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento