Questo sito contribuisce alla audience di

La sciarpa “sospesa”: un nodo al cancello della villa per i bisognosi

Shares
A Foggia "La sciarpa di Laura"

Una sciarpa ‘sospesa’. Proprio come l’esperienza partenopea del ‘caffè sospeso’, ovvero offerto a uno sconosciuto. E, si presume, bisognoso perché impossibilitato a pagare.

Nasce dall’esperienza dei Guardian angels Bologna l’iniziativa in programma a Foggia: mercoledì 29 novembre, dalle 19,30, l’appuntamento è al pronao della villa comunale. Così come in Emilia Romagna, nel capoluogo dauno si propone alla cittadinanza di annodare una sciarpa al cancello della villa da destinare ai senzatetto, dedicandola al nome di una persona speciale che si è prodigata per gli altri.

“Vogliamo ricordarla attraverso questo semplice gesto concreto e solidale. Come per Laura che anche oggi non sarebbe stata da meno”, dicono i promotori dell’iniziativa intitolata, appunto, “La sciarpa… di Laura“.

Un’idea che, così come accaduto a Bologna, è stata “copiata dagli Stati Uniti” ma che ha già ricevuto numerose adesioni. Saranno presenti anche alcuni esponenti delle istituzioni. “Ma a titolo personale, da semplici cittadini”, assicurano.

 

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di sociale, di innovazione e di cultura. È communication manager di Digital Media, service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top