Comments (27)

  • sg

    28 Novembre 2013 - 10:09

    E questo che cosa vuol dire……..?
    Che nonostante la ” terra dei fuochi” ……nonostante la Camorra…….nonostante Bassolino e la Jervolino hanno pure il ” miglio” oncologo……?
    Grande rispetto e riconoscenza allo studioso e scienziato……….ma ogni considerazione sulla ” civiltà” giuridica e politica napoletana rimane intatta……!!

    Rispondi
    • gianni raciti

      28 Novembre 2013 - 11:27

      bravo sg ma qui si sta parlando di medicina ….. è una cosa utile a tutti al di la di ciciltà giuridiche o politiche !!

      Rispondi
  • Tonino Badaracchi

    28 Novembre 2013 - 11:31

    Conosco cosa significa la sofferenza essendo un trapiantato di cuore e ringrazio sia i donatori di organi sia gli uomini come il “nostro” illustre professore che si impegnano per migliorare la vota dei pazienti.
    Grazie di “cuore”

    Rispondi
  • sg

    28 Novembre 2013 - 11:50

    Hai ragione gianni raciti…..incontestabile ragione.
    Ma la mia ironica critica era per il giornalista o articolista o quello che è che si permette di “regionalizzare” le meglio competenze…..quasi a bilanciare le deficienze.
    Fermo restando il rispetto e la stima per lo scienziato…….le mie considerazioni per la ” piazza” non cambiano…..!

    Rispondi
  • Moud

    28 Novembre 2013 - 15:29

    Peccato non averlo saputo prima, forse avrebbe salvato un amica

    Rispondi
  • giacomo luongo

    28 Novembre 2013 - 15:51

    A volte essere napoletano non è propriamente facile! Oggi posso dire :
    S O N O N A P O L E T A N O e sono orgoglioso di esserlo!

    Rispondi
  • gianni raciti

    28 Novembre 2013 - 16:25

    per sg
    con grande dolore debbo ammettere che i nostri giovani …. da Roma in giù …… debbono sudare due volte per essere apprezzati e magari mangiare la metà !!!! alternativa ? ANDARSENE o imbracciare il fucile , tu cosa faresti ?

    Rispondi
  • ciro

    28 Novembre 2013 - 18:08

    è la risposta a tutti i leghisti ottusi da ciro

    Rispondi
    • gianni raciti

      29 Novembre 2013 - 10:14

      ma dico io …. terroni …. polentoni ….. leghisti ……. gente del sud e gente del nord ……siamo nella c….cca fino al naso e ancora discutiamo di queste cose ? ma non sarebbe il caso di chiudere questi discorsi e cominciare a ragionare un po come si deve ? ma dico io ancora con queste stupide polemiche ? un cretino siciliano non è diverso da un cretino veneto o lombardo ……. on onesto calabrese non è differente da un onesto piemontese ………… ma stiamo scherzando con tutti i problemi che abbiamo ????????
      ma fatemi il favore !

      Rispondi
  • buccino pierino

    28 Novembre 2013 - 18:29

    Che onore essere un Suo corregionale (abito e lavoro ad Eboli).Che Dio La benedica e La illumini sempre. Tra tante difficoltà create, quasi sempre, da persone indegne ed incapaci, in tutti i campi, meno male che ci sono quelli come Lei. Essenziali. Avanti anni luce. La saluto, mi perdoni la confidenza, affettuosamente.

    Rispondi
  • Brigá

    29 Novembre 2013 - 15:58

    Gianni Raciti … l’attuale situazione del cosiddetto sud italia
    ( che fino a 153 anni fa sud non era… ma Stato delle Due Sicilie … formato dalle Nazioni Napolitana e Siciliana ) è iniziata con la cosiddetta “unità” … prima di essere costretti con la forza a diventare italiani ( pur non essendolo mai stati ) questo Popolo e la sua Terra godevano di benessere superiore a quello di Inghilterra e Francia … e giusto per non divagare e restare in tema … a Napoli c’era il numero più alto di medici pro capite …. nonché la più bassa mortalità infantile dell’epoca … solo due dei più di cento primati che vantava la 3^ Capitale d’Europa … poi relegata a provincia sversatoio d’italia e d’europa

    Rispondi
  • teresa

    29 Novembre 2013 - 22:55

    congratulazioni Dr. Gridelli, ho avuto l’immenso piacere di conoscerla negli anni ’90 al Park Hospital di San Sebastiano al Vesuvio (Na) dove curo’ e salvo’ mio zio da un carcinoma alla mammella con metastasi sparse ovunque. Sempre grata.

    Rispondi
  • Mariagrazia de angelis

    30 Novembre 2013 - 09:55

    Congratulazioni a Lei, riguardo alle sue affermazioni mi chiedo nell’era dell’informatica non esiste un registro dei tumori al sud? A Capri stiamo morendo come le mosche e nessuno ne parla ……e perche’ facciamo parte del contesto della Terra dei fuochi o c’ e’ ben altro da sapere? Non si puo’ creare una rete di informazione che ci aiuti in caso di queste malattie, invece di andare allo sbaraglio? Potrei andare avanti a dismisura, ma mi fermo qui ….grazie di essere rimasto al sud

    Rispondi
  • Antonella

    1 Dicembre 2013 - 10:33

    Mi complimento anch’io ma il dottore deve decidere se occuparsi di ricerca o di malati , in questo ultimo caso consiglio di essere più presente in ospedale visto che dirige un dipartimento importante

    Rispondi
  • titti banco

    2 Dicembre 2013 - 12:55

    del mondo? esagerati!! si limita ad applicare il protocollo..e in ospedale ti affida agli assistenti e lui non lo vedi se non allo studio privato!!

    Rispondi
  • Elo

    2 Dicembre 2013 - 17:58

    Mio padre , mio zio e ben altri due nostri conoscenti , saranno felici di saperlo , nell’ alto dei cieli , dove si trovano ! Chiaramente erano tutti in cura dall’ eminente Prof. Gridelli!!! Ma li ha fatti fuori … Tutti e quattro !!!! Mi piacerebbe conoscere qualcuno che ha salvato, , se ce ne sono!!

    Rispondi
  • gaetano

    2 Dicembre 2013 - 18:30

    Pensate chi ha contribuito al disastro ambientale nella nostra regione è stato assolto per non aver commesso il fatto è ha pubblicato anche un libro

    Rispondi
  • emiliana

    20 Febbraio 2014 - 16:31

    rsp al caro SG: nonostante tutto, i furti, i rifiuti del nord, le continue umiliazioni il Sud fa ancora parte dell’Italia!!Ma cosa ci sei andato a fare a scuola?prima di predicare sul Sud da una lettura anche veloce ad un libro di storia così ti rendi conto che quello che ha rotto il cazzo NONOSTANTE tutto sei tu e tutti quelli come te!Forza Napoli

    Rispondi
  • Franco

    20 Febbraio 2014 - 19:55

    Salve a tutti
    Vorrei contattare questo dottore per poter prendere un appuntamento
    Vorrei far visitare una persona a me cara
    Gli hanno diagnosticato un tumore ai polmoni due giorni fa
    Non ne conosciamo ancora il grado ma spero si possa fare qualcosa
    Per favore chi conosce il modo per contattarlo me lo faccia sapere al più presto grazie

    Rispondi
  • scrappycoco

    21 Febbraio 2014 - 09:28

    Scrivo per esperienza personale. Non mi permetto di giudicare i meriti scientifici del professore ma il lato umano si. Non si pretende empatia con il paziente, ma almeno un’adeguata informazione, che deve essere attuata secondo le modalità del sistema sanitario nazionale…

    Rispondi
  • scrappycoco

    21 Febbraio 2014 - 09:39

    In seconda battuta, mi piacerebbe chiedere alla Redazione come mai il primo commento non è stato ritenuto idoneo alla pubblicazione.

    Rispondi
  • lino

    21 Febbraio 2014 - 16:28

    Che il Signore lo protegga sempre!!!Amen

    Rispondi
  • Luisa Di Nunzio

    21 Febbraio 2014 - 20:47

    vorrei sapere come posso contattere questo medico, in quanto mio marito ha un tumore molto raro e vorrei avere delle delucidazioni. Noi siamo in cura a Milano ma siamo di napoli

    Rispondi
  • shana de santis

    22 Febbraio 2014 - 20:53

    Ai leghisti la dura amarezza di questa indiscutibile vittoria ! Sono orgogliosa di essere napoletana !!!,,!e triste di abitare al nors dove ci sono quelli che hanno sversato i loro rifiuti a casa mura ! E poi dicono di essere civili

    Rispondi
  • anna maria

    19 Marzo 2014 - 15:15

    Qualcuno sa se e’possibile contattare il dottore per un consulto, grazie per qualsiasi notizia

    Rispondi
  • Valeria

    19 Giugno 2014 - 12:27

    per ben 2 volte ho provato a raccontare la mia esperienza con gridelli, in entrambi i casi non avete pubblicato il commento.Questa e’ disinformazione. Non era mio intento diffamare, bensi’ divulgare un esperienza personale “documentata”, la Redazione evidentemente non e’ dello stesso parere!

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top