Questo sito contribuisce alla audience di

Walter Giannò

Blogger dal 2003, giornalista pubblicista, ho scritto su diverse piattaforme: Tiscali, Il Cannocchiale, Splinder, Blogger, Tumblr, WordPress, e chi più ne ha più ne metta. Ho coordinato (e avviato) urban blog e quotidiani online (come BlogSicilia.it). Ho scritto due libri: un romanzo ed una raccolta di poesie. Ho condotto due trasmissioni televisive sul calcio ed ho curato la comunicazione sul web di un movimento politico di Palermo durante le elezioni amministrative del maggio 2012.

Ponte sullo Stretto

Renzi: “Ponte sullo Stretto? Prima o poi si farà ma prima le strade”. #lavoltabuona ?

"Sicuramente il ponte sullo Stretto verrà fatto prima o poi. L'importante è che prima portiamo a casa i risultati di

Torna l’ombra della #mafia a #Palermo, ucciso il cognato di Giovanni Bontate

“Purtroppo dobbiamo registrare la permanente vitalità, che del resto avevamo segnalato con forza fino a pochissimo tempo addietro, delle organizzazioni

Commissario Montalbano

Record d’ascolti per il commissario Montalbano

Il commissario Montalbano interpretato da Luca Zingaretti non delude mai. Ieri, infatti, il primo dei due nuovi episodi della serie,

Carabiniere Bambina

Il carabiniere, la bambina e la foto che ha emozionato il web

Ieri, un noto ristoratore palermitano, Gigi Mangia, ha condiviso su Facebook un'immagine che sta facendo il giro del social network

Rosalia Lombardo

A scuola di mummie in #Sicilia (la prima al mondo)

Da luglio, in Sicilia, si potrà andare a scuola di mummie, la prima del mondo, grazie al corso estivo nato

Piazza San Domenico Palermo

I vandali assaltano l’isola pedonale di una Palermo che fa fatica a cambiare

A Palermo c'è un'area pedonale che è diventata il paradigma di una città che pretende di essere vivibile e decorosa

palermo

Eva Riccobono ha ragione, Palermo è ancora una città mafiosa…

"A Palermo c'è la mentalità mafiosa". Lo ha detto una bionda con gli occhi azzurri. Ma non è del Nord. È

Baciamo Le Mani

Boicottiamo “Baciamo le mani”, la nuova fiction Mediaset che “pubblicizza” la mafia. E cambiamo canale

Mi ricordo quando Silvio Berlusconi, nell'aprile 2010, disse che "la mafia era più conosciuta che potente", a causa delle tante

Claudio Cangialosi

Claudio Cangialosi, il ‘papà’ di SicurAUTO.it: “Internet ha livellato l’Italia”

C'è uno spazio, più di tutti gli altri, che permette di far conoscere e soprattutto di sfoderare il proprio talento:

Marcella Cannariato

Marcella, imprenditrice e “gran donna della Sicilia”

Educare. Questa la parola chiave del pensiero di Marcella Cannariato, imprenditrice, da oltre 30 anni impegnata nel settore delle assicurazioni

Giusi Nicolini

Il Papa, Lampedusa e la corona di fiori. Il sindaco: “sarà un giorno emozionante”

Ultimo lembo di terra a Sud d’Italia. Anzi, d’Europa. Ecco Lampedusa, splendida isola delle Pelagie, meta privilegiata di turisti in

Codoqu

Gli eventi di La Spezia raccontati dalla rete. Ecco Codoqu

Non è soltanto l'America la terra da cui provengono idee che riguardano il mondo del web e dei social network,

Amare è un diritto umano

Il fotoracconto della parata del Palermo Pride

Presenti più di 100 mila persone al momento clou del Palermo Pride: la parata. Moltissimi i palermitani che hanno assistito

Padrino

L’ipocrisia italiana di indignarsi per “don Panino” a Vienna invece che delle magliette che inneggiano alla mafia a Palermo…

Tutti contro "Don Panino", locale di Vienna dove sui menù si propongono sandwich chiamati con il nome di Giovanni Falcone

Gennaro Gattuso

Al Palermo arriva Gattuso. Il tecnico con le “palle” che piace a Zamparini

Ormai è cosa fatta: durante la prossima settimana ci sarà l'annuncio che sancirà l'incarico di allenatore del Palermo - fresco

Padre Pino Puglisi

Padre Pino Puglisi Beato, alla “facciazza” della mafia

E Padre Pino Puglisi diventa Beato. Alla "facciazza" della mafia, come si dice a Palermo. Sì, perché quelli lì avrebbero

Giovanni Falcone

Sgarbo alla memoria di Falcone. Il consigliere di Micciché non si alza. Lui smentisce: “Ho solo dolore alle ginocchia…”

Ricordare Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinari, uccisi dalla mafia il 23 maggio 1992, dovrebbe

Peppino Impastato

Restò al sud anche quando sentiva puzza di piombo

«La mafia è una montagna di merda». Questa è la frase simbolo di Peppino Impastato. Perché ha in sé il

Tommaso Dragotto

Dragotto: “Ho scelto la Sicilia per fare impresa”

Si può essere talenti a 75 anni compiuti? Certo che sì. Perché, dizionario alla mano, talento è l'inclinazione naturale di

Top