';

A Cagliari apre al pubblico il più grande Parco Archeologico punico del Mediterraneo

Da sabato 13 maggio, in Sardegna, aprirà al pubblico la più grande e antica necropoli punica nel Mediterraneo.

Si tratta del parco archeologico di Tuvixeddu, area sepolcrale di Cagliari, utilizzata fin dal VI secolo avanti Cristo.

Ne dà notizia SardiniaPost.it.

L’area è stata restituita ai cittadini dopo decenni di incuria e di abbandono.

La necropoli e il parco – come affermato dall’assessore comunale alla cultura, Paolo Frau – “saranno percorribili completamente anche dai portatori di handicap; le tombe, inoltre, sono state messe in sicurezza e, dunque, visitabili”.

Tante le particolarità dell’area, tra cui la presenza delle tombe ‘a pozzo’, tipiche dell’età punica, ovvero camere rettangolari scavate sotto terra, raggiungibili tramite pozzetti verticali: queste si potranno visionare dall’alto.

L’amministrazione, infine, ha intenzione di ampliare l’area visitabile, come annunciato dal sindaco di Cagliari, Massimo Zedda: “Il Comune ha in consegna dal Ministero dei Beni Culturali 18 ettari sul colle di Tuvixeddu-Tuvumannu cinque da sabato saranno fruibili per tutti i giorni dell’anno, sugli altri stiamo lavorando. Stiamo rendendo sicura anche la zona verso via Is Maglias con l’obiettivo di creare un ingresso su quel lato e permettere l’apertura del ‘canyon’ e dell”area del Catino’, e presto avremo anche un punto ristoro: in questo modo Tuvixeddu sarà accessibile da due strade, con possibilità di parcheggiare e di usare l’area anche come parco per tutto l’anno”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento