Su principali siti web di informazione, su tutti i giornali, in tv, è girata nei gironi scorsi questa “incredibile” notizia: “La sanità che funziona: eseguito con successo intervento di protesi d’anca a bimba di 17 mesi”.

Ma davvero questo pensano i giornalisti e la gente?

Che tra chi toglie il rene sbagliato, chi lascia una garza nella pancia e chi attacca una sacca di sangue sbagliata, ogni tanto c’è qualche medico a cui riesce un intervento chirurgico?

Sì d’accordo, di solito a questa età l’intervento di protesi d’anca non viene eseguito, ma di fatto è un intervento di routine, se ne eseguono migliaia ogni giorno, nessuno, nessuno lo scrive o lo dice mai ma grazie alla sanità italiana, l’80% dei bambini affetti da leucemia linfoblastica acuta, guarisce, quasi il 50% di tutti gli adulti guarisce dai tumori, ogni giorno vengono eseguiti migliaia di complicatissimi interventi chirurgici con successo, ogni giorno grazie a terapie giuste si prevengono migliaia di trombosi che sono la prima causa di morte… e altro… e altro… e si salvano migliaia di vite, ogni giorno e dovunque, da nord a sud nelle grandi e nelle piccole città.

Ora perché questo non faccia notizia e lo faccia invece un unico intervento chirurgico può essere spiegato dal fatto che viene preparato un campo fatto di continui episodi di presunta malasanità ma perché non vengano mai riportati i dati dei successi terapeutici quotidiani, beh questo davvero non è spiegabile.