Guglielmo Minervini

Nato nel 1961, è professore di Informatica nelle scuole superiori e Direttore Editoriale della casa editrice la Meridiana. È sposato e ha due figli: Camilla e Nicolò. Inizia a fare politica con l'impegno nel mondo del volontariato, dalla parte dei bambini e delle donne del centro storico di Molfetta. Nel 1985 fonda la Casa per la Pace e diventa consigliere nazionale di Pax Cristi. Dal 1994 al 2000 è sindaco di Molfetta. Nel 2000 riceve il premio nazionale "Luciano Lama" conferito ai sindaci delle migliori amministrazioni comunali. Nel 2005 è eletto in Consiglio Regionale. Il Presidente Vendola lo nomina Assessore alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva. Sotto il suo mandato nasce la legge sulla trasparenza, il bando sul riuso dei beni confiscati alla mafia, la legge sullo sport per tutti, la riorganizzazione degli uffici regionali e Bollenti Spiriti, progetto di formazione e lotta al precariato e alla disoccupazione giovanile che, nel 2013, sarà premiato a Bruxelles come uno dei due progetti italiani di buona amministrazione a livello europeo. Rieletto in consiglio regionale nel 2010, viene riconfermato nella nuova Giunta con la delega alle Infrastrutture e ai Trasporti. Dopo il rimpasto della primavera 2013, è nuovamente Assessore alle Politiche Giovanili, Immigrazione, Trasparenza e Legalità. Da qui nuove iniziative tuttora in corso, tra cui un'edizione di Bollenti Spiriti per il recupero dei NEET e il progetto di chiusura del Ghetto di Rignano Garganico con la contestuale nascita di nuovi punti d'accoglienza, per dare ai migranti che operano nella raccolta del pomodoro condizioni di vita e di lavoro degne di questo nome.

Denunciamo i criminali che uccidono le terre di Barletta

Non basta la pioggia. Non basta neanche la peronospera. Nella zona di Barletta quelle mani che di notte recidono i

La Puglia è ovunque, grazie ai giovani di talento

La Puglia non è solo in Puglia. Ma in qualsiasi angolo del pianeta. Perché trovi pugliesi dovunque. E c'è una

Cari Dario Stefàno e Michele Emiliano, facciamo primarie vere

Caro Dario Setefàno, non ho dubbio alcuno sulla rettitudine tua e di Michele Emiliano. Sulla genuinità e la straordinaria bellezza

Vi racconto di Mariangela, ragazza down diplomata con il massimo dei voti

Tutti i giovani sono una risorsa. Tutti significa tutti. Anche Mariangela. Vent'anni, down, si è appena diplomata al liceo linguistico

Ricucire la Puglia con l’Italia. Priorità assoluta

In meno di due ore puoi arrivare a Napoli. E in meno di tre a Roma. Alta capacità significa questo.

Al Sud c’è un popolo affamato di buon governo

La febbre. Il rapporto tra PD e SEL in questi giorni si è fatto incandescente nell'aula del Senato. Le posizioni

L’asfalto soffoca il territorio. E la Puglia annega

Ancora una volta non solo pioggia ma una vera bomba d'acqua. E la SS 16 di Puglia s'inonda con uno spettacolo

L’asse Berlusconi-Bossi ha tolto investimenti alla rete ferroviaria del Sud

Se non fu un disegno poco ci mancò. Di sicuro gli anni d'egemonia berlusco-leghista su questo tema andarono a segno.

I quattro ragazzi pugliesi alla conquista dell’America

Ne partiranno 12 dall'Italia, di cui 4 dalla Puglia. Per gli americani sono i migliori startupper del nostro Paese, invitati

Sostituire il lavoro nero con quello regolare per la raccolta del pomodoro. In Puglia si può

In questi processi è sempre così. C'è sempre il punto in mezzo al guado in cui si rischia di più.

Così in Puglia i giovani si inventano il futuro

Funziona così. Tu ci metti le idee, le relazioni, il tempo. Noi ci mettiamo la copertura dei costi essenziali. Si

Ora la masseria che era della Sacra Corona Unita è libera. Ed è bellissima

All'inizio. Lì dentro non ci voleva mettere piede nessuno. Non si trovava nemmeno un trattore disposto ad ararli, quei campi.

Il gasdotto finanza la festa patronale ed è legittimo. Ma è opportuno?

La contesa. E' legittimo che Tap (gasdotto) sponsorizzi anche manifestazioni di religiosità popolare come la bellissima festa di Scorrano (Lecce), che

Quei trenta giovani talenti di Taranto

A Taranto, trenta ragazzi in gamba per due mesi hanno imparato ad agire comunità di cambiamento nelle situazioni sociali più

Il privilegio dell’immunità è inaccettabile

Immunità. Ho fatto il sindaco. E sto facendo l'amministratore regionale. So cosa significhi l'ansia di sbagliare. La paura delle decisioni.

Gli studenti gestiranno l’albergo della mafie

Quando liberi un territorio dall’oppressione criminale, le opportunità che si aprono sono davvero importanti. Come quelle che avranno i ragazzi

Povero Salvini, chissà quale sarà il suo trauma

Le parole sono pietre. E in alcuni casi peggio. Il cinismo di estrema impudicizia e volgarità che Salvini ha ostentato

C’è una Puglia della bellezza che sta lottando contro la Puglia della violenza

Non lasciamoli soli. Fare gli amministratori locali, in un tempo di crisi sociale, è ancora più difficile. Spesso significa finire

Il baronato e il nepotismo soffocano la nostra università

Parliamone. Apertamente. Che la Puglia abbia un sistema universitario messo male e fanalino di coda nel paese è un problema.

In Puglia diciamo basta allo sfruttamento e al caporalato

A parole. Tutti siamo contro lo sfruttamento, la schiavitù e il caporalato. Certo. Ma business is business. Così un cosa

Top