Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori imprese del sud nate nel 2018, secondo “Resto Al Sud”

Shares
Imprese innovative made in Sud

Idee imprenditoriali vincenti e storie di successo made in sud. Dopo aver analizzato le migliori idee innovative del 2018, Resto al Sud propone una carrellata delle imprese migliori nate nel Mezzogiorno e di cui la nostra testata ha parlato nell’ultimo anno. Ecco quindi un focus sulle imprese nate nel 2018 o che nel corso dell’anno hanno avuto la propria ‘consacrazione’, consolidandosi sul mercato.

Le migliori imprese del Sud

American Uncle

Un’idea imprenditoriale ha generato un milione di euro di fatturato in un solo anno. E’ la storia di American Uncle che da Napoli importa dolci e bevande made in USA e le rivende in Italia con il proprio e-commerce online.

1mln di euro di fatturato in un anno, vendendo dolci americani restando a Napoli.

La storia di Moving Up

Marco Valenti è CEO di Moving Up, digital company nata nel 2015 a Palermo che in soli tre anni ha raggiunto un posto di primo piano nel mercato Digital ADV e chiuderà il 2018 con oltre 7 milioni di euro di fatturato.

Da 0 a 7 milioni di euro in tre anni, la storia di Moving Up.

Arkine, il design entra nel futuro

Stella Pannarale e Fausta Resta sono due giovani ingegnere edili-architetto, laureatesi brillantemente al Politecnico di Bari alcuni anni fa, che dopo anni di gavetta e sacrifici personali hanno scelto, nel 2016, di mettersi in discussione in prima persona per realizzare il loro sogno di diventare imprenditrici e produttrici di elementi d’arredo o di design, in acciaio

Imprenditrici d’acciaio e sognatrici naturali. Con Arkine, il design entra nel futuro

Il negozio web che batte Ikea

Da un piccolo garage a un magazzino di 14mila metri quadrati. Un’azienda leader nella vendita online di prodotti per l’arredamento del bagno, del giardino e di interni, guidata dall’under 40 Alberto Paglialunga, che ha ricevuto il premio nella serata di gala organizzata dalla rete “Retailer of the year” insieme alle più importanti insegne del panorama italiano.

Dal garage a ‘negozio web dell’anno’: l’azienda “100% salentina” batte Ikea

Jessica. la giovane tessitrice

Jessica Tartaglia ha solo 22 anni, ma la sua storia e le sue idee sono già parecchio chiare. Sua zia, Sandra Luongo, aveva aperto un laboratorio di tessitura artigianale nel pieno centro di Bisaccia, in provincia di Avellino. Era – ed è tuttora – l’unica in tutta la Campania.

La storia di Jessica, la giovane tessitrice: tra radici, promesse e passioni

Il matrimonio a Palermo

Scene da un matrimonio: “Vi dovete sposare? Fatelo a Palermo”
Pronunciare il ‘sì’ in Sicilia. E trascorrere nell’isola il “giorno più bello”. É il progetto “Palermo wedding destination”, promosso dalla locale

Scene da un matrimonio: “Vi dovete sposare? Fatelo a Palermo”

I profumi di Gargano e Salento

Si chiama Aquapulia il progetto di Elia Perta e Paola Azzarone, due farmaciste di Vieste che hanno pensato di creare una linea di profumi per uomo, donna e ambiente che raccontasse la Puglia attraverso i suoi odori.

Aquapulia, i profumi che raccontano Gargano e Salento

La Tecno di Napoli

Una Pmi made in Napoli, oggi leader a livello internazionale, nell’ambito dell’energia. È la storia di Tecno, unica azienda selezionata da Deloitte per lo studio dedicato alle prospettive globali per le aziende del Mid Market.

Tecno, da Napoli l’unica azienda italiana nello studio di Deloitte

Roberto Zarriello

Imprenditore digitale, saggista, giornalista – Brand Journalism Expert -. Ho fondato startup come Digital Media e InstaGo, società specializzata in gestione profili e pagine Instagram, ho creato e dirige la prima Digital Academy del Sud (main partner Conad, Tiscali, Resto al Sud) sul talento digitale, lanciato il primo think tank sul giornalismo e la comunicazione digitale (Comunicatori Digitali Associati in collaborazione con GSA). Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, oggi sono Docente di Comunicazione Digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso” e in vari master universitari (Roma, Ferrara, Foggia, Unimol, Milano). Sono stato formatore per la Corte Costituzionale (ufficio stampa 2.0 e social media) e Web Editor dell’Isola d’Elba occupandomi di riscrivere e riprogettare l’intero processo di comunicazione e relativo piano editoriale. Ho collaborato con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa e di Pianificazione Media e Comunicazione allo Sport della Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università “La Sapienza” di Roma. Sono stato speaker e moderatore di molti eventi sul digital negli ultimi 15 anni tra cui Web Marketing Festival, Festival del Giornalismo, SMAU, Ninja Talk, ed una serie di convegni e conferenze con Ordine dei Giornalisti (in 10 regioni italiane), Centro di Documentazione, Primo Piano Formazione, TVLP (anche all’ambasciata USA in Italia) fino a organizzare “La Battaglia delle Idee” evento che ha visto radunate a Salerno oltre 1.000 startup e agenzie di marketing digitale. Scrivo di comunicazione, web e nuove tecnologie su HuffingtonPost.it e coordino il social media team di Tiscali.it come consulente. Dal 2003 collaboro con il gruppo Espresso, con cui ho creato il progetto “Città 2.0” su Repubblica. Seguo diversi progetti editoriali dedicati alla cultura e all’innovazione. Ho coordinato fino al 2017 la prima Commissione sulla didattica digitale del MIUR istituita dall’USR Molise. Ho scritto libri per il Centro di Documentazione Giornalistica (2 edizioni di Penne Digitali + 2 edizioni di Brand Journalism) e per Franco Angeli Editore. Nel 2015 ho ricevuto il premio Giornalistico Nazionale ‘Maria Grazia Cutuli’ per la categoria “Web, Editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top