Alessandra Clemente

Alessandra Clemente è la figlia di Silvia Ruotolo, uccisa a Napoli da un branco di camorristi che si sparavano tra di loro nel 1997. Oggi Alessandra è impegnata a mantenere vivo il ricordo delle vittime innocenti della criminalità organizzata. Oggi è assessore alle politiche giovanili del comune di Napoli.

Cosa farò da grande a Napoli

La domanda "Cosa farò da grande" e la scelta del percorso universitario (e non) finite le superiori è un momento

L’unica arma è la cultura

Siamo convinti che la cultura sia lo strumento più efficace di contrasto dell'illegalità, per questo gli abbonamenti del Nest, teatro

Chi vuol cambiare può cambiare

Chi vuol cambiare può cambiare, è la frase pronunciata nel “cerchio” da Ousman, del Mali, che ha scontato la sua

Il ragazzo ucciso dalla camorra per un tatuaggio

Il 2 febbraio 2010, nel suo studio "Zendark tattoo", sulla Circumvallazione esterna, nel tratto di Casavatore, viene assassinato Gianluca Cimminiello,

Napoli non dimentica Attilio, vittima innocente dei clan

Attilio Romanò, 29 anni, viene ucciso il 24 gennaio 2005 in un negozio di telefonia a Capodimonte, dove faceva il

La morte assurda del ragazzo che tutti chiamavano Maradona

Luigi Sica è morto in modo assurdo, per quella "moda" che vi è tra i ragazzi: portare nelle tasche dei jeans,

Il rispetto del lavoro che i dipendenti pubblici devono avere

Chi si mette in malattia a Natale fa un danno all'immagine dell'Ente, ai colleghi che si ammalano per davvero, ai

Quel pranzo di Natale per 900 alla galleria di Napoli

Insieme a trecento volontari nella Galleria Principe di Napoli abbiamo preparato il pranzo di Natale per novecento persone in difficoltà,

La casa della camorra ora è dei giovani di Napoli

Negli anni 80 Pianura era famosa per le case abusive. Oggi è famosa per altre case. Dopo la "Casa della

Così la camorra uccide gli innocenti

Aveva appena lasciato l’Autoscuola che gestiva insieme a i suoi fratelli. Dario Scherillo, 26 anni, verso le 20 del 6

Il castello del nostro impegno non è di sabbia

Dopo poche ore dall'Inaugurazione a Pianura si spara. Colpito con quattro proiettili alla schiena un giovane di 28 anni. Nonostante

Dico grazie al questore che ha impedito la celebrazione del boss

Da amministratore della città di Napoli sono molto contenta che il questore abbia ristabilito la normalità perché non è civile

Tutti i giovani uccisi dalla camorra

Ad Attilio Romanò, giovane imprenditore napoletano, caduto nel 2005 durante la faida di Scampia per mano di criminali efferati che

Nel quartiere difficile di Napoli ora c’è la casa della cultura

Mercoledí alle ore 11.00 sarà inaugurata la "Casa della Cultura e dei Giovani" #Pianurah24 dal Sindaco della città di Napoli,

Napoli capitale europea della mobilità

Napoli viene scelta dalla Commissione europea come capitale europea della mobilità. Un conseguimento importante per chi, a Napoli, opera con

Scambiato per un altro e ucciso dalla camorra. La storia di Lino

Sono trascorsi quasi 2 anni dalla sera in cui Pasquale 'Lino' Romano, scambiato per un'altra persona, fu ucciso dalla camorra

I talenti straordinari di Napoli possono battere la crisi del teatro

Prosa, rivista, commedia musicale, lirica, balletto: nell'ultima stagione teatrale ulteriore calo: -4% spettatori. In campo letterario non va meglio: 3

I giovani e il mare sono l’oro di Napoli

E' da un po' che ci penso. Spesso e ripetutamente. Napoli è una città che vive spalle al mare. Si,

Quando a Napoli muore un innocente. E ci sono troppi silenzi

Mariano Bottari cade, da innocente, sotto i colpi della camorra e io vedo gli occhi di mamma mia e di

Napoli si deve ribellare alla camorra

L'amarezza più grossa che mi schiaccia alcune notti prima di andare a dormire è vedere che la gente continua a

Top