Massimo Bray

Massimo Bray è nato a Lecce, ha studiato a Firenze, vive a Roma. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia, conseguita nel 1984 e un itinerario da borsista a Napoli, Venezia, Parigi, Simancas, nel 1991 entra all’Istituto della Enciclopedia Italiana fondato da Giovanni Treccani, come redattore responsabile della sezione di Storia moderna dell’Enciclopedia La Piccola Treccani. Non lascerà più l’Istituto, fino all’elezione al Parlamento: nel 1994 ne diviene il direttore editoriale. In questo ruolo, mantenendo intatto il rigore che contraddistingue un’istituzione culturale di così grande prestigio, ne ha seguito l’apertura al web con grande entusiasmo. Il progetto di definire l’Enciclopedia degli italiani online è il modo di interpretare la missione della Treccani nel XXI secolo. La scelta è quella di mettere a disposizione di un numero sempre maggiore di utenti un patrimonio di conoscenza di alta qualità; la convinzione è che il nostro Paese debba elaborare nuove forme di gestione del patrimonio culturale, coniugando la forza dei contenuti con le innovazioni tecnologiche. Massimo Bray è stato anche direttore responsabile della rivista edita dalla Fondazione di cultura politica Italianieuropei, che ha tra i suoi principali obiettivi quello di elaborare analisi e riflessioni pubbliche sui nodi cruciali dell’innovazione politica ed economica europea. La fondazione è un luogo di incontro tra le diverse tradizioni culturali del riformismo italiano. Sull’edizione italiana di Huffington Post è autore di un blog dedicato all’esperienza della cultura, con particolare attenzione all’editoria tradizionale e digitale. Ha presieduto il consiglio d’amministrazione della Fondazione La Notte della Taranta, che organizza il più grande festival europeo di musica popolare, dedicato al recupero della pizzica salentina e alla sua fusione con altri linguaggi musicali, dalla world music al rock, dal jazz alla sinfonica. Grazie al lavoro del gruppo di competenze che gestisce la Fondazione e soprattutto alla straordinaria coralità dei talenti musicali coinvolti nell’Ensemble Notte della Taranta, il festival è divenuto, negli anni, un riconosciuto modello culturale che, di edizione in edizione, non cessando di produrre nuove forme di elaborazione artistica, ha cominciato a produrre interessanti economie per il territorio. Alle elezioni politiche del 2013 è stato eletto deputato nelle fila del Partito democratico e il 28 aprile 2013 è stato nominato ministro per i Beni, le attività culturali e il turismo del governo presieduto da Enrico Letta. Su Twitter è @MassimoBray.

In memoria di don Peppe Diana

Alcuni giorni fa a #Castelvolturno è stato nu' juorno buono. Ho conosciuto centinaia di ragazze e ragazzi delle scuole di tutta

Il più grande edificio del Settecento è a #Napoli

Palazzo Fuga a #Napoli, con la sua facciata lunga 354 metri e alta 46, i suoi 103.000 metri quadri di

Il pediatra-musicista e la favola della mamma africana. Per #Emergency

C’era una volta una mamma straniera, il suo bimbo straniero e un ambulatorio pediatrico italiano. La mamma, portando il figlio

Salviamo il castello simbolo di Brindisi

Castello Alfonsino, che svetta sull'isola di Sant'Andrea stagliando il suo profilo tra terra e mare, è uno dei simboli più

Il museo industriale, il gioiello di Napoli

Il Museo Artistico Industriale (http://mai.museum.com) è uno dei gioielli della città di #Napoli. Ospitato nell'ex collegio della Marina Borbonica insieme

I ragazzi del liceo di Caserta hanno un sogno possibile

Sono stato in una scuola che è come un grande laboratorio, in cui si fa tutto quello che bisognerebbe fare

Andate tutti a visitare l’archivio di Andrea Pazienza

Domani al MAT (il Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, in provincia di Foggia) inaugurerà Splash Archivio 'Andrea Pazienza', una

La Madonna con la pistola è un’opera d’arte

Inward (http://www.inward.it) è un osservatorio internazionale sulla creatività urbana che si sta battendo, cercando di coinvolgere istituzioni e cittadini, perché

Salviamo il bosco di Sant’Antimo che affoga nel degrado (video)

Grazie alle molte segnalazioni che ho ricevuto ho guardato su YouTube (https://www.youtube.com/watch?v=xQM_RJdwOrw) la testimonianza di un cittadino di Sant'Antimo, che

Il tesoro della Sardegna in mostra a Venezia

Apre in questi giorni a #venezia la mostra dedicata a una delle più misteriose e affascinanti culture che si siano sviluppate

Love Matese, quei giovani che lavorano per la montagna

"Love Matese" è un progetto autofinanziato e portato avanti con grande passione da un gruppo di ragazze e ragazzi campani.

La scoperta eccezionale di due giovani archeologi

Due giovani archeologi che erano intenti a sorvegliare i lavori per la costruzione di una tangenziale, hanno rinvenuto a Taranto

Vi racconto come dei cittadini (con il digitale) salvano la memoria della valle di Avellino

WikiVallopedia è un progetto di digitalizzazione della memoria collettiva di un piccolo luogo (il Vallo di Lauro, nell'agro nolano, in

Abbiamo tutti una missione Campania

"Ti mando a quel Paese - Missione Campania" è una serie web di taglio culturale, originale e scanzonata, che si

Salviamo l’orgoglio dell’artigianato italiano

Il 3 marzo, per via di un'ordinanza di sfratto esecutivo, finirà la storia dell'Antico Opificio Serico di San Leucio (http://www.aos.it/),

Salviamo la scuola dei talenti artigiani della porcellana

L’Istituto “Giovanni Caselli” di Napoli è una delle scuole italiane di eccellenza (http://www.istitutocaselli.it). Certamente è quella che, negli ultimi 50

Lo storico palazzo della Calabria che dobbiamo salvare

Vorrei condividere con voi un reportage fotografico che ho ricevuto, da Polistena, un paese della provincia di Reggio Calabria. Le

Il tesoro nascosto della Puglia

A poco più di un mese dalla notizia che il parco archeologico dell'antica Rudiae era stato incluso tra i beni

Adotta un’orchestra di Napoli

L'Orchestra Giovanile Napolinova ha tenuto il suo primo concerto il 29 novembre nella Chiesa di San Diego all'Ospedaletto. "Ouverture irriverente"

Archeologia, turismo e innovazione. La formula magica della Sardegna

In una delle mie visite a Cagliari, Paolo Ignazio Marongiu mi ha parlato a lungo della Fondazione di Partecipazione che

Top